Latest News

Arredamento in stile industriale: la soluzione per un futuro più ecosostenibile

Luglio 27, 2021

Mattoni e tubi a vista, cemento grezzo, legno vissuto, colori naturali e riutilizzo di mobili e materiali: tutto questo è stile industriale, un modo di arredare basato sull’imperfezione e la creatività. Oggi lo Style Industry sta diventando un vero must have nell’arredamento delle case di single, giovani coppie, o di chi vuole cambiare e approcciarsi ad uno stile alternativo, chic e sostenibile. 

Se vuoi arredare la tua casa in stile industriale continua a leggere l’articolo: Casa in Arreda ti porta nella mitica New York anni ’50 rivelando le migliori tecniche per avere un appartamento in perfetto Style Industry.

Style Industry

New York – Anni ’50: dove nasce lo Stile industriale

Lo stile industriale nasce un po’ per caso e un po’ per necessità.

Siamo a New York, anni ’50: epoca di opportunità e di rinascita economica in un contesto dove tutto sembra possibile e realizzabile. La Grande Mela inizia ad ospitare sempre più persone in cerca della propria occasione, ma si riempie a tal punto da non aver più case disponibili per accoglierle tutte. Da qui: l’idea! 

stile industriale

 La Grande Mela inizia ad ospitare sempre più persone in cerca della propria occasione, ma si riempie a tal punto da non aver più case disponibili per accoglierle tutte. Da qui: l’idea!

Vecchie fabbriche, uffici abbandonati e magazzini dismessi riprendono vita trasformandosi in loft, appartamenti e studi di artisti di ogni genere. Uno stile di arredamento mai visto prima d’ora ma che diventa ben presto uno stile di tendenza. 

Si tratta di un vero e proprio arrangiamento, come una musicista jazz che si trova a strimpellare per le strade di Manhattan. Non segue logiche ben precise: è crudo, ruvido, accogliente e originale. 

Uno stile che racchiude tutto: il vecchio, il nuovo, il bello e il brutto. Un modo di arredare completamente libero in cui sprigionare la propria creatività. Non è necessario che tutto sia al posto giusto, ordinato e curato, infatti sono poche le regole da tener a mente quando vogliamo una casa in perfetto Style Industry.

Le basi per un arredamento in stile industriale

Oggi, per arredare una casa in stile industriale, non è indispensabile abitare in un ampio loft: il design industrial si adatta perfettamente a qualsiasi abitazione, anche alla più piccola casa in centro città. 

Per ricreare un ambiente in stile industriale serve un sapore vintage, con un tocco di rustico e un pizzico di moderno. Difficile? In realtà è più semplice di quanto si pensi, ma partiamo dalle basi.I colori tipici di un arredamento in stile industriale hanno una tendenza molto maschile. Colori come il blu scuro, il grigio, il nero e marrone sono perfetti come tonalità di base. I colori accesi sono rari, ma per dare un tocco di luce possiamo usare colori caldi e naturali come l’arancione, il rosso o il color ruggine.

Parliamo di materiali: il metallo è alla base per un perfetto design industrial. Ferro e acciaio si trasformano in librerie, tavoli, armadietti e sgabelli. I pavimenti sono grezzi o poco rifiniti per questo scegliamo materiali come il legno o il cemento. A scaldare l’ambiente e contrastare la freddezza del metallo e del cemento ci pensa il legno con librerie, pensili e lunghe tavole non trattate. Per goderti i momenti di relax scegli poltrone e divani in pelle in stile vintage.

luci Style Industry

E adesso parliamo di illuminazione: in un appartamento è fondamentale per cui è bene saper giocare con le luci nel modo giusto. Possiamo sfruttare l’altezza con lampade a sospensione; oppure posizionare grandi lampade a terra che illuminano la stanza in modo naturale. L’illuminazione stessa può fare da arredamento con lampade recuperate o restaurate che diventano una sorta di installazione personale. 

Per gli appassionati dello Style Industry, la cucina è sicuramente l’ambiente con cui si crea un profondo e sincero legame. Linee pulite ed essenziali, la cucina in stile industriale emana calore grazie alla presenza del legno, spesso recuperato o lasciato grezzo. Uno stile quasi minimal arricchito da semplici sgabelli in ferro, sedie in stile vintage, magari spaiate e un tavolo in cemento. 

camera stile industriale
camera style industrial

In un appartamento non è diverso: non esageriamo riempiendo tutti gli spazi, ma lasciamo che ogni mobile e dettaglio possa esprimere al meglio la propria personalità e carattere. Quando entriamo in un ambiente in Style Industry dobbiamo aspettarci di respirare, ovvero percepire una sensazione di spazio intorno a noi tale da farci vedere ogni aspetto della casa.

Lo stile industriale: l’arredamento per un futuro sostenibile

Lo stile industriale trova la giusta collocazione in qualsiasi contesto e permette di avere una casa personalizzata, unica e, perché no, anche sostenibile

Partiamo dal presupposto che i materiali di cui abbiamo parlato non sono di per sé sostenibili. Ciò che però lo rende uno stile amico dell’ambiente è la possibilità di riutilizzare mobili e materiali, offrendo loro una nuova vita.

Spesso gli ambienti vengono arredati con pezzi unici trovati in qualche mercatino o soffitta della nonna; i materiali sono per lo più recuperati o ristrutturati, come legno grezzo, ferro, ottone e acciaio. 

In questo modo viene favorito il riciclo e riutilizzo di oggetti che altrimenti andrebbero dismessi in chissà quale discarica provocando un incremento dell’ormai celebre “inquinamento ambientale”. 

arredamento Style Industry

Nonostante sia passato più di mezzo secolo, lo Style Industry continua ad essere acclamato e ricercato ancora oggi, in quanto si sposa perfettamente con le contemporanee visioni ecologiche di riciclo e di riuso. Si tratta di una specie di “archeologia industriale”, dove si uniscono pezzi differenti provenienti dal mondo delle fabbriche, dei magazzini, con il giusto equilibrio di uno stile contemporaneo. 

 

Da Casa in Arreda puoi trovare questa e molte altre ispirazioni per arredare la tua casa in perfetto stile industriale. Contattaci e insieme trasformeremo la sua casa in cento in un tipico loft newyorkese anni ’50.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top